Bus Horn Band

Foto collettiva realizzata in studio di registrazione.

All’interno di questo progetto convergono le molteplici esperienze – individuali e d’insieme – e le diverse provenienze – umane e artistiche – dei cinque interpreti che, attualmente, ne fanno parte.
Oltre a me e Federico Luciani, fondatori del primo embrione del progetto, oggi vi partecipano Piero Cozzisax alto e baritono, Luca Calabresetromba e Miodrag Radovicbatteria.

Il progetto ha una radice che risale all’anno 2007, quando si costituì un nucleo di musicisti che si presentavano sulla scena con il nome di Blind Trust, mutato poi in Panoramics Quartet o Quintet, a seconda delle circostanze esecutive.

L’organico strumentale dei primi periodi, in realtà, era molto diverso dalla proposta attuale; ciò che lega il progetto originario con l’esperienza più recente è il gruppo di composizioni originali di quel periodo e successive, da me elaborate, che ancora oggi l’ensamble propone.

Foto collettiva del trio originario realizzata in occasione di un concerto tenutosi a Milano il 15 marzo 2008.

L’organico nativo, per il quale le composizioni erano concepite, era quello formato dal pianoforte, dalle percussioni e dal violoncello; gli esecutori coinvolti in questa esperienza, oltre a me, erano rispettivamente Federico Luciani e Martina Bertoni.

Nel 2009 il violoncello fu sostituito dal contrabbasso e, in seguito, all’impianto già profondamente destrutturato furono affiancati strumenti quali la tromba, il sassofono e la batteria, mentre il pianoforte, sempre più frequentemente, anche per esigenze puramente pragmatiche, faceva posto all’organo Hammond che, per sua natura timbrica, rendeva inutile la presenza del contrabbasso.

Foto che mi inquadra seduto alla consol di un organo Hammond originale

A questo punto dell’esperienza, l’insieme aveva assunto una connotazione meno sperimentale, più ascrivibile cioè ai contesti propri del panorama jazzistico. Dopo svariate mutazioni, pause forzate, ripensamenti ecc., l’avvenuto rientro da Barcellona di Piero Cozzi, dopo molti anni di permanenza in quella città, ha dato nuovo vigore al progetto, che ha avuto un’ulteriore svolta grazie all’incontro con il batterista Miodrag Radovic di Mitrovica (Kosovo) nel Giugno 2016, quando su suo invito abbiamo partecipato, suonando con lui, ad un festival che si tiene annualmente a Rasca (Serbia).
Da quel momento, prendemmo la decisione di invitare Miodrag non appena possibile per registrare un album che, dopo tanti anni, finalmente ci rappresentasse.

A questo punto al mosaico mancava un’unica tessera, che nell’economia della proposta si è rivelata preziosissima, e cioè l’inserimento nel tessuto umano e strumentale esistente del trombettista Luca Calabrese, per nulla sconosciuto dato che, da molti anni oramai, è legato a Udine e a noi da un sincero affetto e da profonde affinità.

La registrazione ha avuto luogo il 16 e il 17 Marzo 2017 presso lo studio di Stefano Amerio ed è stata edita e pubblicata per Artesuono nell’estate 2018.
Il lavoro contiene 10 mie composizioni le quali, per la maggior parte, costituiscono il nucleo fondante di quello che era il progetto in origine, con qualche inserto di nuove creazioni.

In previsione prospettica, nel corso dell’anno 2020, contiamo di pubblicare un ulteriore lavoro del quale speriamo di poter parlare a breve scadenza poiché le idee in proposito sono già più che consolidate.

I due scatti relativi alla Bush Horn Band pubblicati in questa pagina sono stati realizzati da Flaviano Miani di Video Click Studio il 17 Marzo 2017.
L’immagine che mostra il Blind Trust Trio risale al 15 marzo 2008.

Pagina pubblicata giovedì 19 Ottobre 2017;
ultima revisione domenica 1 Marzo 2020.




⠨⠍⠁⠥⠗⠕ ⠨⠉⠕⠎⠞⠁⠝⠞⠊⠝⠊
Mauro Costantini

Riferimenti

Blind Trust 2008: Apri la galleria Fotografica

Appuntamenti per il mese corrente

Nel corso del corrente mese non ci sono al momento appuntamenti programmati per questo progetto

Appuntamenti per il prossimo mese

Nel corso del prossimo mese non ci sono al momento appuntamenti programmati per questo progetto

Avvertenza:
Se per navigare all'interno di queste pagine ti avvali di tecnologia di tipo assistivo quale, ad esempio, uno screen reader, ricorda che alcuni collegamenti richiamati dai controlli sottostanti potrebbero talvolta aprirsi in nuove finestre.

Ad ogni buon conto, se dovessi riscontrare delle anomalie nel funzionamento di collegamenti o altro, non esitare a comunicarmelo accedendo alla pagina dei contatti, richiamabile dal menù "Principale" posizionato all'inizio di ogni pagina, o utilizzando una delle voci presenti nel menù "Link ai social", facilmente individuabile sotto al menù "Principale" se accedi in modalità desktop, nel piè di pagina se accedi da dispositivo mobile.

Discografia

Bus Horn Volume 1

Azioni per Bus Horn Volume 1
Etichetta Anteprima Acquista